La chat e’ approdata in Italia negli anni ’90 diventando il punto di riferimento per milioni di giovani e non solo. Tutti in un momento di pausa dal lavoro o dallo studio si siedono a pc e si collegano alla propria chat preferita per conoscere nuove persone o contattare i propri amici iscritti allo stesso network. Perché in questi anni si e’sviluppato tutto questo interesse verso le chat?

La chat e’ approdata in Italia negli anni ’90 diventando il punto di riferimento per milioni di giovani e non solo.

Tutti in un momento di pausa dal lavoro o dallo studio si siedono a pc e si collegano alla propria chat preferita per conoscere nuove persone o contattare i propri amici iscritti allo stesso network.

Perché in questi anni si e’sviluppato tutto questo interesse verso le chat?

Possiamo affermare, sicuramente, che la chat permettono di stringere rapporti di amicizia con persone di età diverse e di differente nazionalità, semplicemente stando seduti comodamente alla propria scrivania.

Si conoscono persone che nella vita reale certamente non avremmo incontrato mai per via della distanza o persone con le quali non avremmo mai parlato di determinati argomenti in quanto nella realtà ci sarebbe stata ipoteticamente un’incompatibilità caratteriale.

In chat però non si stringono solo amicizie: molto spesso gli utenti che chattano si affezionano l’uno all’altro, arrivando, addirittura, ad un incontro reale, che per alcuni e’risultato trasformarsi in un vero e proprio segno del destino, sfociato in un matrimonio in piena regola; per altri, invece, gli incontri al buio sono stato davvero deludenti.

Molto spesso, infatti, in chat si collegano anche uomini o donne sposate che spesso non dichiarano il loro stato civile, creando a volte delle relazioni adulterine che prendono forma anche nella realta’.

Ma alcune persone preferiscono lasciare che si creino solo incontri virtuali e godersi un divertimento puramente online, senza tramutarlo in qualcosa di concreto e tangibile.

I chattatori tipo sono donne e il numero di donne che si collegano alle chat aumenta vertiginosamente.

Le utenti sono abili al pc e molto più inclini al dialogo e allo scambio di opinioni, proprio come fanno nella vita reale.

Il 30% dei chattatori che passa dal reale al virtuale subisce una cocente delusione, mentre il restante 70% continua a frequentarsi in amicizia o vive un momento di passione momentaneo.

Per altri, invece, la chat rappresenta un luogo virtuale colmo di persone sole che entrano in chat solo per evadere dalla vita di tutti i giorni.

Ti è piaciuto questo articolo?

0 voti
Mi è piaciuto Non mi è piaciuto

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%