La sinergia tra pubblico e privato è cruciale per dare slancio alla ripartenza del Paese: il punto di vista di Stefano De Capitani, Presidente di Municipia S.p.A.

Stefano De Capitani è Presidente di Municipia S.p.A. , società leader in progetti per smart city e trasformazione digitale dei Comuni di ogni dimensione. In un recente intervento, ha evidenziato come la collaborazione tra pubblico e privato possa fornire solidità ai progetti di crescita in Italia.

Municipia S.p.A.: il valore del partenariato per Pubblica Amministrazione e cittadini

Le istituzioni locali, fra cui i Comuni, costituiscono “le fondamenta della nostra società”: da qui la necessità di fornire strumenti che garantiscano la realizzazione di progetti solidi per la ripartenza. È il Presidente di Municipia S.p.A. Stefano De Capitani a porre l’accento sull’importanza del partenariato tra pubblico e privato nel nostro Paese: uno strumento, scrive, finalizzato a “dare solidità ai progetti di crescita”. “Osservando il settore pubblico, capita di notare una certa ritrosia a concepire progetti di servizio pubblico innovativi rispetto a quelli sviluppati nel passato”, segnala il Presidente, che aggiunge: “C’è la tendenza, in diversi casi, a ripercorrere le procedure utilizzate negli anni precedenti a discapito di una nuova elaborazione e riprogettazione avvalendosi di quanto la tecnologia di nuova generazione può portare”. Proprio ciò, specifica il Presidente di Municipia S.p.A., rappresenta “il primo aspetto per cui la collaborazione fra pubblico e privato diventa fondamentale”.

Municipia S.p.A.: pubblico-privato per la ripartenza economica del Paese

“L’apporto del privato si traduce spesso in idee e progetti innovativi”, prosegue Stefano De Capitani, “che mirano, fra l’altro, a rendere smart i servizi pubblici, portandoli ad essere più sostenibili dal punto di vista economico, ambientale e, di conseguenza, sociale”. Ma non solo: la riflessione evidenzia inoltre come, nel pubblico, sia presente “il rischio che le differenti potenzialità a livello tecnico-amministrativo fra i vari enti vadano a incrementare il divario tra le stesse realtà di gestione, introducendo gap di velocità di amministrazione e innovazione non trascurabili e rallentanti”. Perché dunque una proficua collaborazione tra pubblico e privato? Il messaggio emerge con chiarezza: “Con l’apporto del privato si inseriscono capacità di formazione, progettazione e utilizzo di strumenti finanziari evoluti necessari per la ripartenza”. Pubblico e privato, segnala il Presidente di Municipia S.p.A., possono “dar luogo alla realizzazione di progetti investibili che generano un ritorno economico per gli stessi enti, producendo risorse che possono – devono, direi – essere reinvestite sul territorio per migliorare i servizi al cittadino già esistenti e realizzarne di nuovi, in un ciclo di benessere progettuale e di progetto del benessere”. Il partenariato, dunque, come punto di partenza per il cambiamento: una collaborazione, conclude il Presidente di Municipia S.p.A., che rappresenta “la sinergia necessaria alla ripartenza del nostro Paese, considerando che le istituzioni locali, fra cui i Comuni, sono le fondamenta della nostra società”.

Ti è piaciuto questo articolo?

0 voti
Mi è piaciuto Non mi è piaciuto

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%